Il 26 novembre, in diretta sulla nostra pagina Instagram si è tenuto il primo di una serie di incontri che la Compagnia realizzerà per mantenere vivo il dialogo con il proprio pubblico offrendo nuovi stimoli di lettura del presente. Una conversazione tra teatro e poesia tra Gabriele Di Luca e Franco Arminio, dove si è parlato delle “periferie interiori” come luogo della perdita e dell’assenza: di storia, di desiderio, di significato.
Luoghi che incarnano le offese e le ferite inferte ai nostri paesaggi più intimi e personali.
Un viaggio poetico dentro un’urbanistica dell’anima, pretesto per parlare anche di amore, futuro, cultura e riscatto.